I popoli inetti

1 luglio 2012 § 1 Commento

– “Signorina, le lascio il mio indirizzo e-mail così potrà inviarmi gli atti del convegno”.

ed è subito SPAM per sempre, idiota patentata.

– “Posso lasciare qui la mia valigia durante la pausa?”

– “Può, ma non rimane nessuno qui durante la pausa”

– “Nemmeno lei?!”

– “No.” (solitamente anche io mangio, guardi un po’!)

– “E come faccio?”

– “La lasci. può lasciarla. Probabilmente però la lascia per sempre.”

<si ringraziano i professori che hanno riso, lasciando la signora un tantino stizzita>

– “Pensavo di fare un regalo ironico e originale al Professor P. e pensavo che lei, signorina, potesse aiutarmi. Mi consiglia un mazzo di fiori o una bottiglia di vino?”

Le consiglio il suicidio.

– “Hanno notato tutti che c’eri sempre, anche quando non servivi”

Se vi chiedono di “dare una mano” durante un convegno, accertatevi di due cose: il concetto altrui di mano; il compenso che riceverete in cambio. Insistete soprattutto sulla seconda questione, il compenso. Sì, perché pare che con la scusa che c’è la *crisi economica*, le persone si permettono di chiederti di lavorare gratis. E se provi a dire “sì, d’accordo, però solitamente queste prestazioni vengono pagate”, ti rispondono che tu non hai esperienza e che dovresti ringraziare il cielo che ci sia qualcuno che ti dà l’opportunità di imparare – gratis – un lavoro. *esperienze formative*, le chiamano.

Fanno i radical chic che hanno studiato Marx e compagnia bella per tutta la vita. Per cui non fa niente se non sanno accendere le cuffie per sentire la traduzione in simultanea che qualche anima pia sta facendo, gratis, per loro. Disquisiscono di tematiche teoriche rilevanti, per cui possono permettersi di guardare con spocchia “l’inserviente all’entrata”. Hanno fatto il ’68, per cui le divise, le cravatte e i cartellini non li vogliono – troppo fascisti. Però l’autorità per farti capire che sei una studentessa e lì devi stare, quella sì che la usano.

Adesso, scusate, ma sono troppo impegnata a pensare che fra poche ore potrei morire, dato che prenderò un aereo.

Annunci

Tag:, , , , ,

§ Una risposta a I popoli inetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo I popoli inetti su do not disturbia.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: